Archivio della Categoria 'Animali previsori'

Agitazione degli animali

Martedì 27 Giugno 2006

Generalmente prima del verificarsi di una scossa di qualche entità, in regioni prossime all’epicentro, ma non proprio nell’epicentro medesimo gli animali danno prove diverse di agitazione in particolar modo quelli situati in ambienti chiusi.
Tale fatto era noto fin dall’antichità e nelle descrizioni dei terremoti non manca quasi mai un accenno al riguardo.
Nei due secoli precedenti tali accenni si trovano in vecchie scritture tipo:
-Grimaldi 1783 parla dei Calabri e della loro attenzione verso gli animali domestici per prevedere la scossa tellurica.
-Mercalli parla del terremoto piemontese del 1808 e del 1835 a Cosenza e indica come in particolar modo i cavalli evidenziavano la loro inquietudine.
Ci sono tante e altre descrizioni del genere nel corso del 1800 e metà del 1900 poi le descrizioni si sono affievolite.
Forse gli animali adesso sono schiavi del progresso o forse noi non sappiamo più ascoltare il loro stato d’animo e le loro voci, un tempo erano molto più vicini a noi e alla nostra quotidianità.
Il fatto, credo, dovrebbe suscitare un certo interesse anche perchè non riusciamo a prevedere i terremoti e forse abbiamo già avuto dalla natura gli strumenti per farlo.